BioeticaIn evidenza

Aborto vietato in Polonia anche per feti malformati: ecco la proposta

Sarà la corte costituzionale di Varsavia a pronunciarsi in merito, in seguito al ricorso di oltre 100 parlamentari

In Polonia l’aborto potrebbe diventare illegale anche in caso di malformazione del feto. Sarà la corte costituzionale di Varsavia a pronunciarsi in merito, in seguito al ricorso di oltre 100 parlamentari che chiedono che l’aborto sia vietato anche in presenza di gravi malformazioni o malattie del feto.

Poter praticare l’aborto in Polonia potrebbe dunque diventare ancora più complesso di quanto già non lo sia. La Polonia è infatti uno dei Paesi d’Europa in cui è consentito abortire solo in caso di malformazione fetale, stupro o incesto o se la vita della donna è in pericolo. Decisioni che nel tempo hanno portato i loro frutti: in un anno hanno abortito soltanto 1.100 donne, tutte a causa di anormalità fetali.

Una proposta – quella dei 100 parlamentari – che inizialmente sembrava una semplice provocazione ma che a breve rischia di trasformarsi in una legge effettiva.  A sorpresa, i giudici della Consulta polacca hanno invece deciso di pronunciarsi sul caso e hanno fatto sapere che la sentenza arriverà il 22 ottobre.

 

 

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close