Esteri

30 cristiani arrestati perché pregavano in Africa nordorientale

30 cristiani arrestati nella regione nord-africana dell’Eritrea: avevano deciso di mettersi a pregare.

Si fa sempre più complessa il quadro della persecuzione religiosa nel mondo: secondo la BBC 30 cristiani sono stati arrestati nella regione nord-africana dell’Eritrea.

A quanto pare, i fedeli in questione stavano pregando in tre luoghi diversi, e proprio per via delle preghiere sono stati arrestati e presi in custodia dalle forze di sicurezza.

Secondo quanto riferito, questo è solo un esempio di una crescente tendenza alla persecuzione contro i cristiani in Eritrea. Già il 10 maggio, 141 cristiani sono stati arrestati nella capitale, Asmara, dopo essersi riuniti per un momento di culto.

Ma non è tutto qui: i rapporti di Open Doors USA sulle percuzioni parlano di altri 160 arrestati durante ​​mese scorso, di cui 104 erano donne e una ventina di minori.

Tag

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Close