x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Carenza di carburante in Libano, è scontro tra villaggi musulmani sciiti e cristiani

Voce Contro Corrente

Carenza di carburante in Libano, è scontro tra villaggi musulmani sciiti e cristiani

lunedì 30 Agosto 2021 - 17:17
Carenza di carburante in Libano, è scontro tra villaggi musulmani sciiti e cristiani

Una disputa legata alla scarsità di carburante ha acceso nel fine settimana tensioni tra villaggi musulmani sciiti e cristiani nel Sud del Libano, costringendo l’esercito a intervenire. Negli incidenti sono rimaste ferite sei persone. Secondo quanto riportano i media locali, scontri scatenati sulla carenza di benzina e diesel sono diventati quotidiani in Libano, destando preoccupazioni per una possibile escalation in tutto il Paese.

Il crollo finanziario, che ha visto la valuta perdere oltre il 90% del proprio valore in due anni e ha costretto piu’ della meta’ della popolazione alla poverta’, e’ entrato in una nuova fase questo mese, poiche’ la carenza di carburante ha bloccato gran parte del Libano.

Il movimento sciita Amal, guidato dal presidente del parlamento Nabih Berri, ha condannato la violenza, affermando che essa non ha “nessuna relazione” con le tensioni nei villaggi. Il gran mufti Abdul Latif Derian, ha detto venerdi’ che il Libano si sta dirigendo verso un collasso completo a meno che non si agisca per porre rimedio alla crisi. Il crollo finanziario e’ stato aggravato dalla paralisi politica, dato che il Paese e’ senza un governo dopo l’esplosione al porto di Beirut che ha costretto l’esecutivo alle dimissioni. Il primo ministro designato Najib Mikati, il terzo a tentare di formare un governo negli ultimi dodici mesi, ha detto venerdi’ che ci sono stati gravi ostacoli che complicano il processo di formazione di un nuovo esecutivo. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta