x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Afghanistan: i media bocciano Biden “presunto esperto di esteri”

Voce Contro Corrente

Afghanistan: i media bocciano Biden “presunto esperto di esteri”

lunedì 16 Agosto 2021 - 09:16
Afghanistan: i media bocciano Biden “presunto  esperto di esteri”

Un presidente “umiliato”, messo in difficoltà proprio sul terreno in cui era considerato più forte: quello delle relazioni internazionali. Dagli Stati Uniti all’Europa alla Cina, i media concordano su quella che in Afghanistan appare una sconfitta politica per Joe Biden. Non sono teneri i media americani, neanche quelli che hanno appoggiato, in passato, il presidente democratico.

Il ‘Wall Street Journal’ mette in luce la contraddizione tra il curriculum di Biden e le sue incertezze nel momento chiave. “Durante la campagna politica del 2020 – scrive il giornale finanziario – il presidente Biden presentò se stesso come un leader giramondo che aveva guidato la commissione Esteri del Senato, servito sotto la presidenza Barack come riferimento per le complesse questioni internazionali” per poi ritrovarsi a “rimandare in Afghanistan 4 mila soldati poche settimane dopo averne portati via 1.500”.

Se il ‘Washington Post’ sottolinea come “la classe guerriera d’America” debba prendere atto del suo “misero fallimento” del progetto Afghanistan e pone dubbi su altri fronti del mondo, sul ‘New York Times’, nella pagine dei commenti, il politologo Frederick Kagan scrive: “Il modo in cui Biden ha annunciato la partenza dei soldati, all’inizio dei combattimenti e senza un’adeguata coordinazione con il governo afghano, ci ha portati all’attuale situazione”. “La storia – aggiunge – ricordera’ Biden, un presunto esperto di politica estera per decenni, per aver fallito nel suo compito piu’ importante”.

Fonte Agi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta