x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Il Vaticano contro il Ddl Zan, la cantante Elodie: “Grazie ai miei genitori per non avermi battezzata”

Voce Contro Corrente

Il Vaticano contro il Ddl Zan, la cantante Elodie: “Grazie ai miei genitori per non avermi battezzata”

mercoledì 23 Giugno 2021 - 08:00
Il Vaticano contro il Ddl Zan, la cantante Elodie: “Grazie ai miei genitori per non avermi battezzata”

Il Ddl Zan rende ancora più incandescente il mondo della politica e non solo. Stavolta è il Vaticano a prendere posizione.

A muoversi, scrive il Corriere della Sera, sarebbe stato monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, che lo scorso 17 giugno si sarebbe presentato all’ambasciata italiana presso la Santa Sede e avrebbe consegnato nelle mani del primo consigliere una “nota verbale”, una comunicazione formale preparata in terza persona e non firmata. Nel documento le preoccupazioni della Santa Sede: “Alcuni contenuti attuali della proposta legislativa in esame presso il Senato – recita il testo – riducono la libertà garantita alla Chiesa Cattolica dall’articolo 2, commi 1 e 3 dell’accordo di revisione del Concordato”

Il premier Mario Draghi prende tempo e rimanda il caso diplomatico tra Vaticano e Italia sul ddl Zan nelle sedi più appropriate: Camera e Senato . “E’ una domanda importante, domani sarò tutto il giorno in Parlamento, me lo chiederanno sicuramente e risponderò in modo più strutturato di quanto potrei fare oggi”, scandisce rispondendo a una domanda dei giornalisti al termine della Conferenza stampa a Cinecittà, dove ha incontrato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Elodie contro il Vaticano

Intanto si alzano gli scudi a favore del ddl Zan da varie parti, compreso dal mondo dello spettacolo dove sempre di più personaggi famosi si inseriscono nel dibattito politico, provando ad incidere nelle scelte alle quali è chiamata a decidere la classe politica, provocando, così, una valanga di polemiche.

“Oggi il ringraziamento speciale va ai miei genitori che non mi hanno battezzata, grazie” ha detto la cantante Elodie in un breve video nelle Stories di Instagram, sulla richiesta formale del Vaticano di modificare il ddl Zan, il disegno di legge contro l’omofobia.

Non è la prima volta che Elodie si schiera a favore del disegno di legge contro l’omotransfobia, senza lesinare critiche alle posizioni del Vaticano. Qualche settimana fa, dopo il no della Chiesa alle unioni gay, Elodie scrisse sui social: “Per fortuna la gente continuerà ad amarsi pur non avendo la ‘benedizione’ del Vaticano”. Tempo prima parlando delle difficolta’ del Ddl Zan ad essere discusso in Senato, Elodie aveva commentato: “Indegni. Questa gente non dovrebbe essere in Parlamento. Questa gente è omotransfobica”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta