x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Papa Francesco: “Noi cristiani possiamo cambiare il mondo”

Voce Contro Corrente

Papa Francesco: “Noi cristiani possiamo cambiare il mondo”

mercoledì 09 Giugno 2021 - 23:25
Papa Francesco: “Noi cristiani possiamo cambiare il mondo”

“John 17 Movement è sull’amore di quanti, attorno al tavolo, prendendo un cappuccino, pranzando o mangiando un gelato, si scoprono fratelli, non per il colore, ne’ la nazionalita’, ne’ la provenienza, ne’ le diverse forme in cui vivono la propria fede, ma come figli di uno stesso Padre”.

Lo afferma papa Francesco nel videomessaggio inviato ai partecipanti al ritiro promosso da John 17 Movement che si svolge in modalita’ online presso il Saint’s Joseph Seminar di New York sul tema “Riconciliazione Relazionale, un Nuovo Cammino per la Riconciliazione dei cristiani” (cfr. Gv 17, 13-17)”.

“E, anche se non c’e’ un tavolo – prosegue, in spagnolo -, anche se non c’e’ un cappuccino, anche se non c’e’ un gelato, anche se non c’e’ un caffe’, perche’ ci sono poverta’ e guerra, siamo comunque fratelli, e dobbiamo dircelo gli uni agli altri. Senza pensare ne’ alla provenienza, ne’ alla nazionalita’, ne’ al colore della pelle, siamo figli di uno stesso Padre”. Secondo il Pontefice, “l’amore non ha bisogno di profonde conoscenze teologiche, che sono tuttavia necessarie”.

“L’amore – spiega – e’ un incontro di vita, prima con il Signore Gesu’, con la persona di Gesu’, e da li’, da questo incontro di amore, nascono l’amicizia, la fratellanza e la certezza di essere figli dello stesso Padre”. “La vita che si condivide e si dedica a un fine superiore: l’amore puo’ cambiare il mondo! – sottolinea Francesco – Tutto nasce da li’, da un incontro fraterno, l’amore puo’ cambiare il mondo, ma prima cambia noi stessi. Insieme nell’amore noi cristiani possiamo cambiare il mondo, possiamo cambiare noi stessi, perche’ Dio e’ Amore!”. “So che avevamo una data per incontrarci in questi ultimi mesi e che la pandemia non lo ha permesso – aggiunge -. C’incontreremo piu’ avanti, speriamo presto, prima della fine dell’anno”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta