x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Ddl Zan, il presidente di CulturaIdentità: “Rischia di essere una legge repressiva che limita la libertà d’espressione”

Voce Contro Corrente

Ddl Zan, il presidente di CulturaIdentità: “Rischia di essere una legge repressiva che limita la libertà d’espressione”

domenica 23 Maggio 2021 - 11:06
Ddl Zan, il presidente di CulturaIdentità: “Rischia di essere una legge repressiva che limita la libertà d’espressione”

Il Ddl Zan ha creato delle forti divisioni all’interno della maggioranza di Governo e anche negli ambienti gay. Un tema caldissimo dell’attualità politica su cui ha fatto una riflessione Edoardo Sylos Labini, presidente di CulturaIdentità. Ecco cosa ha detto durante un’intervista rilasciata alla testata “Il Monito”.

“Sul ddl Zan l’ala sinistra del mondo omosessuale sta come sempre cercando la strumentalizzazione politica. Nessuno è contro i diritti degli omosessuali ma si sta esagerando e a dirlo sono proprio tantissime persone omosessuali” ha detto Edoardo Sylos Labini.

“C’è una pericolosa deriva liberticida in Italia iniziata con le task force anti fake news sul covid fino alle perquisizioni di questi giorni nelle case di chi si oppone al pensiero unico della sinistra globalista. Il ddl Zan rischia di essere una legge repressiva che limita la libertà d’opinione. C’è già la legge Mancino che punisce l’incitamento all’odio – continua – Ora vogliamo fare la classifica di quali sono le categorie che possono essere odiate di più o di meno? Un omosessuale non fa parte di una categoria soltanto in virtù dei propri gusti sessuali, mi sembra un volere essere casta, il che è ben diverso dalla difesa dei propri diritti, diritti che devono essere uguali per tutti. Mi pare un razzismo al contrario. Poi non mi tornano alcuni passaggi sulla possibilità dell’insegnamento gender nelle scuole. Come sempre la sinistra dietro un disegno di legge cerca di nascondere altro per i propri interessi ideologici”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta