x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

L’ultimo gesto di Erich Schwam, l’ebreo che donò 2 milioni di euro al paese che lo salvò dai nazisti

Voce Contro Corrente

L’ultimo gesto di Erich Schwam, l’ebreo che donò 2 milioni di euro al paese che lo salvò dai nazisti

venerdì 26 Marzo 2021 - 11:20
L’ultimo gesto di Erich Schwam, l’ebreo che donò 2 milioni di euro al paese che lo salvò dai nazisti

L’adolescenza di Erich Schwam fu turbata dal terrore nazista. Figlio di un medico viennese, il giovane si trovò ben presto a fuggire in Francia per aver salva la vita. Dapprima, fu un campo profughi sui Pirenei orientali ad accoglierlo. Successivamente il villaggio di Chambon sur Lignon aprì le sue porte.

La famiglia Schwam non fu l’unica a rifugiarsi nella comunità di 2450 anime alle pendici del Massiccio centrale. Chambon sur Lignon diede ospitalità in quel periodo ad almeno 2500 ebrei.

Erich Schwam, la riconoscenza a Chambon sur Lignon

A raccontare la vicenda è La Stampa, in occasione della morte di Erich Schwam, avvenuta a novant’anni circa un mese fa. L’uomo, infatti, non ha mai dimenticato l’audacia di quel villaggio che non temette i nazisti. La sua riconoscenza l’ha portato a lasciare proprio a Chambon sur Lignon i propri averi. Due milioni di euro circa come ricompensa per l’ospitalità elargita, anche a rischio delle propria vita.

Un’ospitalità che pare quasi connaturata nel Dna di Chambon sur Lignon. Da quanto si apprende, infatti, più volte nel corso della storia il piccolo centro protestante ha offerto riparo ai perseguitati: prima quelli oppressi dalla Chiesa Cattolica, poi i repubblicani spagnoli e anche i vietnamiti negli anni Settanta.

Ad assistere gli ebrei sotto la seconda guerra mondiale, il pastore protestante André Trocmé e la moglie Magda Grilli di Cortona, una valdese fiorentina

Fonte: La Stampa

Leggi anche: In Israele la scritta su Gesù tra le più antiche nel mondo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta