x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Covid, l’allarme dell’infettivologo Galli: “Abbiamo il reparto invaso da nuove varianti”

Voce Contro Corrente

Covid, l’allarme dell’infettivologo Galli: “Abbiamo il reparto invaso da nuove varianti”

martedì 16 Febbraio 2021 - 13:26
Covid, l’allarme dell’infettivologo Galli: “Abbiamo il reparto invaso da nuove varianti”

Mentre l’Italia prova a rialzarsi, i ristoranti riaprono e le regioni si tingono di giallo, dalla scienza avanza sempre più insistente l’allarme varianti Covid. Una situazione reale, che preoccupa i medici, ma che, per tanti politici, rischia solo di creare allarme. L’ultimo monito arriva da Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano.

Leggi anche: Covid, Ricciardi: “Varianti preoccupano, subito lockdown totale in Italia”. Salvini: “Fa terrorismo”

“Siamo tutti d’accordo che vorremmo riaprire tutto quello che si può aprire. Però io mi ritrovo ad avere il reparto invaso da nuove varianti, e questo riguarda tutta quanta l’Italia e fa facilmente prevedere che a breve avremo problemi più ieri”. Lo dice Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano a Mattino 5.

“Il pericolo è reale, le varianti non ce le siamo inventate noi”

“Questa è la realtà – aggiunge – attorno alla quale è inutile fare ricami”. Le varianti “non ce le siamo inventate noi. Ci sono e sono maggiormente contagiose, quindi vuol dire che hanno maggiore facilita’ a diffondersi in determinate condizioni che non sono situazioni da ritenersi sicure. Presto avremo problemi più seri”.

Per Galli “è chiaro che chi, compreso il sottoscritto, vi dice che bisogna chiudere di più può correre il rischio di esagerare nel fare queste affermazioni. Ma il rischio di esagerare, ahimè è inferiore alla probabilità di avere purtroppo, per l’ennesima volta, ragione”. Il virus “segue le sue regole e le sue modalità di diffusione”.

Leggi anche

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta