x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

“Biden promuove la distruzione di vite umane”: i vescovi contro il neo presidente Usa

Voce Contro Corrente

“Biden promuove la distruzione di vite umane”: i vescovi contro il neo presidente Usa

venerdì 29 Gennaio 2021 - 18:00
“Biden promuove la distruzione di vite umane”: i vescovi contro il neo presidente Usa

“È grave che uno dei primi atti ufficiali del presidente Biden promuova attivamente la distruzione di vite umane nelle nazioni in via di sviluppo. Quest’ordine esecutivo è antitetico alla ragione, viola la dignità umana ed è incompatibile con l’insegnamento cattolico. Noi e i nostri fratelli vescovi ci opponiamo fermamente a questa azione“.

Lo hanno dichiarato in una nota l’arcivescovo Joseph F. Naumann di Kansas City, presidente del Comitato per le attività pro-vita della Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti, e il vescovo David J. Malloy di Rockford, presidente del Comitato per la giustizia e la pace internazionale, dopo che il presidente Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo che permette l’invio di fondi dei contribuenti statunitensi a organizzazioni che forniscono pratiche e informazioni sulle interruzioni di gravidanza.

“Esortiamo il presidente ad usare il suo ufficio per il bene, dando la priorità ai più vulnerabili – affermano – compresi i bambini non nati. Come maggior fornitore non governativo di assistenza sanitaria nel mondo, la Chiesa cattolica è pronta a lavorare con lui e la sua amministrazione per promuovere la salute globale delle donne in modo da favorire lo sviluppo umano integrale, salvaguardando i diritti umani innati e la dignità di ogni vita umana, a partire dal grembo materno. Per servire i nostri fratelli e sorelle con rispetto, è imperativo che la cura cominci con l’assicurare che i nascituri siano liberi dalla violenza, riconoscendo ogni persona come un figlio di Dio. Speriamo che la nuova amministrazione lavori con noi per soddisfare questi bisogni significativi”. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta