x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Vaccino, l’Italia investe 81 milioni su quello di ReiThera

Voce Contro Corrente

Vaccino, l’Italia investe 81 milioni su quello di ReiThera

mercoledì 27 Gennaio 2021 - 12:09
Vaccino, l’Italia investe 81 milioni su quello di ReiThera

81 milioni per lo sviluppo del vaccino di ReiThera. Così l’Italia ha deciso di investire sul farmaco nostrano e il Cda di Invitalia ha approvato il contratto di sviluppo presentato dalla biotech di Castel Romano.

Quest’ultima, grazie ad un finanziamento della Regione Lazio ed in collaborazione con l’Istituto Spallanzani, ha già terminato la Fase I della sperimentazione con ottimi risultati. Si passa quindi ora ai testi di sicurezza ed efficacia.

Investiti 81 milioni sul vaccino nostrano

Mentre 69,3 milioni saranno destinati alle attività di ricerca e sviluppo del vaccino, 11,7 milioni saranno impiegati per l’ampliamento dello stabilimento ReiThera di Castel Romano.

In conformità alle norme sugli aiuti di Stato, le agevolazioni ammontano a circa 49 milioni di euro: 41,2 milioni a fondo perduto e 7,8 milioni di finanziamento agevolato. Invitalia acquisirà, inoltre, una partecipazione del 30% del capitale della società a seguito di un aumento del capitale di Reithera.

Arcuri: “Accordo importante per ridurre la dipendenza del nostro Paese”

“È un accordo importante per ridurre la dipendenza del nostro Paese in un settore delicatissimo per la tutela della salute dei nostri cittadini”, ha dichiarato il Commissario straordinario Domenico Arcuri, Amministratore delegato di Invitalia.

“La produzione italiana di vaccini andrà ad aggiungersi a quelle realizzate all’estero rafforzando la capacità di risposta nazionale alla pandemia e accelerando così l’uscita dalla crisi”.

ReiThera, via alla Fase II

A regime la capacità produttiva prevista è di 100 milioni di dosi l’anno. Previste anche 40 nuove assunzioni.

Dopo gli ottimi risultati della Fase I, il secondo step inizierà a febbraio. Mentre nella prima fase i volontari coinvolti sono stati un centinaio circa, nella seconda ne serviranno un migliaio e per la Fase III più di 10mila.

Dosi disponibili a settembre

Secondo Giorgio Palù, presidente dell’Aifa, le prime dosi del vaccino di ReiThera potranno essere somministrate già a partire da settembre. “Potrebbero integrare la disponibilità di oltre 200 milioni di dosi che era stata messo in preventivo di acquisto, ma che sta ritardando”, ha dichiarato a SkyTg24.

Leggi anche: Vaccino anti-Covid, Pfizer taglia 165mila dosi: ecco le regioni più colpite

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta