x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

I vescovi cattolici criticano Biden: “Preoccupati per le sue posizioni a favore dell’aborto”

Voce Contro Corrente

I vescovi cattolici criticano Biden: “Preoccupati per le sue posizioni a favore dell’aborto”

mercoledì 20 Gennaio 2021 - 22:08
I vescovi cattolici criticano Biden: “Preoccupati per le sue posizioni a favore dell’aborto”

A differenza dal cordiale messaggio che il Papa ha inviato al neopresidente Joe Biden, i vescovi cattolici degli Stati Uniti hanno indirizzato al nuovo inquilino della Casa bianca un testo nel quale espongono, tra l’altro, le loro preoccupazioni per le questioni “dell’aborto, della contraccezione, del matrimonio e del gender“. Ecco il testo integrale della lettera inviata dai vescovi cattolici.

“Lavorare con il presidente sarà unico, poiché è il nostro primo presidente in 60 anni a professare la fede cattolica”, scrive a nome dei vescovi il presidente della Usccb, l’arcivescovo di Los Angeles mons. José Gomez.

I vescovi contro Biden

“In un periodo di secolarismo crescente e aggressivo nella cultura americana, quando i credenti religiosi affrontano molte sfide, sarà rinfrescante impegnarsi con un presidente che comprende chiaramente, in modo profondo e personale, l’importanza della fede e delle istituzioni religiose. La pietà e la storia personale del presidente, la sua commovente testimonianza di come la sua fede gli abbia portato conforto in tempi di oscurità e tragedia, il suo impegno di lunga data per la priorità del Vangelo per i poveri – tutto questo trovo pieno di speranza e di ispirazione”.

“Preoccupati per politiche che promuovono i mali morali”

“Allo stesso tempo, come pastori, ai vescovi della nazione è affidato il dovere di proclamare il Vangelo in tutta la sua verità e potenza, in situazioni favorevoli e sfavorevoli, anche quando quell’insegnamento è scomodo o quando le verità del Vangelo sono contrarie alle indicazioni della società e della cultura più ampie. Quindi, devo sottolineare che il nostro nuovo presidente si è impegnato a perseguire determinate politiche che promuoveranno mali morali e minaccerebbero la vita e la dignità umana, soprattutto nelle aree dell’aborto, della contraccezione, del matrimonio e del genere. Di profonda preoccupazione è la libertà della Chiesa e la libertà dei credenti di vivere secondo la loro coscienza”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta