x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Sgozzato durante una rapina a Milano, ucciso medico campano

Voce Contro Corrente

Sgozzato durante una rapina a Milano, ucciso medico campano

domenica 20 Dicembre 2020 - 12:08
Sgozzato durante una rapina a Milano, ucciso medico campano

Un medico campano, un ginecologo, è stato ucciso nel tardo pomeriggio di ieri nella Stazione Centrale di Milano. Stefano Ansaldi, nato a Benevento e residente a Napoli dove esercitava la professione, probabilmente era occasionalmente nel capoluogo lombardo. Intorno alle 18 stava passeggiando tra via Scarlatti e via Mauro Macchi e nel momento dell’aggressione si trovava sotto un’impalcatura di un palazzo coperta da teli di plastica.

Ucciso durante una rapina a Milano, morto un medico

Ansaldi sarebbe stato aggredito proprio sotto l’impalcatura del palazzo. Chi lo ha aggredito ha utilizzato un coltello, rinvenuto sul posto. L’uomo è stato ritrovato per terra, in una pozza di sangue, con una profonda ferita alla gola. Ansaldi aveva 65 anni.

L’allarme al 118 è stato dato da alcuni passanti. Il suo corpo è stato trasportato nella camera mortuaria a disposizione degli inquirenti. La Scientifica ha svolto i rilievi e si stanno controllando le telecamere della zona, anche quelle dei negozi chiusi, e cercando testimoni.

Medico sgozzato per rapina: “Un grande uomo”

“Come si può morire così ? Un grande uomo , un grande professionista, il migliore”: inizia con queste parole il post su Facebook della cantante Nancy Coppola in omaggio a Stefano Ansaldi, il ginecologo napoletano ucciso ieri a Milano durante un tentativo di rapina. Parole a cui fanno eco quelle di tante pazienti del medico che aveva lo studio in piazza Cavour a Napoli. “L’unico – ha scritto la cantante che ha partecipato all’Isola dei Famosi – che mi ha saputa curare quando dopo l’isola non riuscivo a restare incinta. Quando poi è nata Giulia l’ho abbracciato piangendo perchè grazie a lui avevo avuto la mia bimba. Un uomo che ha fatto tanto per tante mamme e penso che come me tante di voi lo state piangendo. Io non ci posso pensare… Sto male”. “Spero che vi sarà fatta giustizia” ha aggiunto. “Grazie dottore da parte di tutte noi. Non meritavi una morte cosi atroce!”, “Ho il cuore in mille pezzi anch’io come tante mamme non è stato facile avere la mia bambina” sono solo alcuni dei commenti alla notizia della sua morte.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta