x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Vaccino, Arcuri: “Nella seconda metà di gennaio vaccineremo 1,7 milioni di persone contro il Covid-19”

GinaLoPiparo

Vaccino, Arcuri: “Nella seconda metà di gennaio vaccineremo 1,7 milioni di persone contro il Covid-19”

venerdì 20 Novembre 2020 - 10:19
Vaccino, Arcuri: “Nella seconda metà di gennaio vaccineremo 1,7 milioni di persone contro il Covid-19”

“Il primo che avremo a disposizione sarà quello della Pfizer”. Così ha annunciato il commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri, in merito alla questione vaccini. Nella seconda metà di gennaio In Italia ne arriveranno 3,4 milioni di dosi per vaccinare 1,7 milioni di persone. Per ogni individuo si somministreranno, infatti, due dosi, dando priorità alle fasce più vulnerabili ed esposte al contagio.

“Auspichiamo di vaccinare una parte importante della popolazione nel primo semestre o entro il terzo trimestre del 2021. Ma non conosciamo quanti italiani vorranno farsi il vaccino”, ha detto il commissario straordinario, precisando che sul vaccino non vige alcuna obbligatorietà.

Il proposito è quello di riuscire a vaccinare una parte importante della popolazione nel primo semestre o entro il terzo trimestre del 2021. La quantità delle dosi aumenterà poi nel tempo: “Avremo progressivamente ogni mese sempre più dosi rispetto ai 3,4 milioni di gennaio. Entro qualche mese potremo arrivare nel 2021 alla cosiddetta somministrazione su larga scala. Il mio è un auspicio, non una previsione“.

Covid-19, patentino per chi si è vaccinato

“Stiamo progettando una piattaforma informatica – spiega inoltre Arcuri – che consentirà di gestire la verifica della somministrazione per sapere come si chiamano le persone che hanno fatto il vaccino e dove lo hanno fatto, per seguire la tracciabiilità dei beni sul territorio”.

Il commissario per l’emergenza ha anche chiarito che ai vaccinati sarà rilasciato una sorta di certificato speciale o patentino. Le modalità saranno stabilite dal ministero della Salute.

“La più grande campagna di somministrazione di un vaccino”

La definizione della campagna dei vaccini spetta al governo e sarà poi condivisa, modificata o integrata dal Parlamento. “Questa sarà la più grande campagna di somministrazione di un vaccino non solo in Italia, ma in tutta Europa e in molta parte del mondo. Entro domani le Regioni ci diranno i luoghi di destinazione del vaccino”, ha inoltre annunciato Arcuri.

Il ministero della Salute ha già provveduto ad inviare le specifiche utili all’attivazione delle procedure di gara per chiedere al mercato gli aghi e le siringhe. “Lunedì bandiremo la richiesta di offerta. Pensiamo di comprarne di più degli altri Paesi europei per tutte le tipologie di vaccini che arriveranno”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta