x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Salvini: “Governo fa annunci, chiediamo che sia più veloce”

Voce Contro Corrente

Salvini: “Governo fa annunci, chiediamo che sia più veloce”

giovedì 30 Aprile 2020 - 12:12
Salvini: “Governo fa annunci, chiediamo che sia più veloce”

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, intervenendo a TeleLombardia, ha fatto il punto della situazione politica in piena emergenza coronavirus.

«Ci sono 8 milioni di cartelle esattoriali pronte per essere inviate dall’Agenzia delle Entrate a gente che già prima dell’emergenza non ce la faceva. Se tu devi ricostruire un Paese, dopo due mesi così disastrosi e con mesi altrettanto disastrosi che ci attendono, il primo gesto normale sarebbe bloccare tutte queste cartelle esattoriali, altrimenti davvero viene fuori la rivoluzione». Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, intervenendo a TeleLombardia.

Il senatore ha anche detto: «Un risultato delle pressioni dei cittadini e anche in piccolo nostro della Lega è stato che il governo, ieri sera, pare sia tornato indietro sulla sua strada chiudendo le porte delle carceri ai mafiosi e agli ergastolani che stavano uscendo con la scusa del virus», aggiungendo: «Io però faccio come San Tommaso prima vedo e poi credo».

LEGGI ANCHE: Boccia avverte le Regioni: “Ordinanza coerente con il DPCM o diffide”

A proposito, poi, della notte passata al Senato – la Lega ha ‘occupato’ entrambe le Aule – Salvini ha detto: «Noi siamo in Parlamento anche per questo, perché ormai i decreti i cittadini non li scoprono in gazzetta ufficiale, in Parlamento e nelle commissioni ma in televisione il sabato sera. Però, peccato che questi siano annunci. Vogliamo chiedere al governo di essere più veloce. Noi vogliamo che alle parole seguano i fatti, non pretendiamo miracoli».

Infine, il leader della Lega ha detto: «Quando il viceministro della Salute, non un passante, dice ‘si potrà uscire da lunedì per andare a trovare un amico, ma basta che sia un amico vero. Ma che concetto giuridico è l’amico vero? Nell’autocertificazione mi mettono la casellina amico vero? Allora vuol dire che gli italiani hanno la testa ed è ora di smetterla con l’autocertificazione perché abbiamo disboscato metà Amazzonia con 10 milioni di foglietti. Lasciamo che Polizia e Carabinieri tornino al loro sacrosanto lavoro di lotta al crimine e fidiamoci degli italiani».

LEGGI ANCHE: Il Papa bacchetta i Vescovi: “Obbedire alle ordinanze”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta