x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Iran, una fake news sul coronavirus uccide 44 persone

Voce Contro Corrente

Iran, una fake news sul coronavirus uccide 44 persone

giovedì 12 Marzo 2020 - 20:37
Iran, una fake news sul coronavirus uccide 44 persone

I media iraniani riferiscono che almeno 44 persone sono morte per avvelenamento da alcol e centinaia sono state ricoverate in ospedale

I media iraniani riferiscono che almeno 44 persone sono morte per avvelenamento da alcol e centinaia sono state ricoverate in ospedale dopo averne consumato nel tentativo di curare il coronavirus.

Il paese mediorientale, che è stato particolarmente colpito dal coronavirus, con 8.042 casi confermati e almeno 291 morti a partire da martedì, ha lottato per prevenire la diffusione del virus. La maggior parte delle morti attribuite al coronavirus in Medio Oriente sono in Iran.

È circolata in tutto il Paese una falsa voce secondo cui bere alcolici può curare o prevenire il coronavirus, ricordando che bere alcol è vietato. Alcuni cittadini, secondo il funzionario del ministero della Sanità iraniano Ali Ehsanpour, hanno bevuto alcol che ha sostituito il metanolo tossico con etanolo, usando candeggina per mascherare il colore.

In una parte del paese, il Khuzestan, secondo l’agenzia di stampa statale IRNA, sono morte più persone per avvelenamento da alcol (30) che per coronavirus (18) in quella zona.

La voce, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, è anche circolata su tutti i social media indiani, riferisce NDTV e il Times of India, che l’Organizzazione mondiale della sanità ha sfatato. In pratica, si sostiene che un mix di alcol e cloro possa impedire il passaggio del coronavirus nel corpo ma non è assolutamente vero ed è, anzi, molto pericoloso.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, parlò di punizione di Allah contro i cinesi, contagiato Ayatollah.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta