x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Qual è il versetto biblico più letto del 2019?

Gabriele Giovanni Vernengo

Qual è il versetto biblico più letto del 2019?

lunedì 09 Dicembre 2019 - 12:08
Qual è il versetto biblico più letto del 2019?

L'App YouVersion ha diffuso la notizia del versetto biblico più letto dell'anno. Ecco di quale si tratta.

«Non siate in ansietà per cosa alcuna ma in ogni cosa le vostre richieste siano rese note a Dio mediante preghiera e supplica, con ringraziamento» (Filippesi 4:6). È questo il verso biblico più letto del 2019. A rivelarlo è l’app YouVersion.

Bobby Gruenewald, fondatore dell’app, ha spiegato che «il nostro desiderio è di aiutare le persone a sviluppare le loro relazioni con Di, incoraggiandole a leggere la Bibbia. Siamo contenti di constatare che tante persone si rivolgono alla Bibbia per rispondere alle loro preoccupazioni, e per ricordare ciò che Dio ha fatto nella loro vita».

Wycliffe (organizzazione mondiale creata per tradurre la Bibbia) ha elogiato pubblicamente YouVersion per la popolarità. Infatti, l’applicazione è stata installata da 400 milioni di utenti. Sono stati letti 35,6 miliardi di capitoli e ne sono stati ascoltati 5,6 miliardi.

LEGGI ANCHE: Bibbia di Gutenberg del 1462 venduta all’asta per oltre 1 milione di euro

Gruenewald ha affermato che vedere persone che decidono di cambiare vita, dopo aver compreso il messaggio biblico, è molto emozionante.

«Ogni anno – commentano dall’azienda che ha creato l’applicazione –  quando analizziamo questi numeri, siamo sopraffatti dal modo in cui Dio usa questa applicazione per trasmettere il suo messaggio di speranza e amore a un mondo in difficoltà. Non possiamo fare a meno di riconoscere che c’è ancora molto da fare come chiesa mondiale per raggiungere ogni nazione».

                                                                                                                      Gabriele Giovanni Vernengo

LEGGI ANCHE: Cos’ha detto il Principe Carlo quando ha saputo della morte di Lady Diana.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta