x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Attentato di Milano, i senegalesi chiedono scusa all’Italia

Voce Contro Corrente

Attentato di Milano, i senegalesi chiedono scusa all’Italia

giovedì 21 Marzo 2019 - 13:16
Attentato di Milano, i senegalesi chiedono scusa all’Italia

‘Sei un mostro, hai fatto del male a gente che ti ha accolto. Chiedi perdono e paga’.

“Siamo indignati per l’atto di quell’orco assassino, lo dico a nome di tutta la comunità del Senegal”. A parlare è il signor N’Diaye, rappresentate e portavoce della comunità senegalese di Ancora. In un video di ben 17 minuti, pubblicato sul canale “La voce del Senegal”, l’uomo racconta il rammarico dei connazionali che hanno deciso di dissociarsi, rispetto a quanto avvenuto ieri a Milano. Prima le scuse agli italiani e alle famiglie dei cinquantuno bambini che hanno rischiato la vita. Poi un attacco frontale a Ousseynou Sy, apostrofato come un “mostro”: “Porti un cognome nobile del quale non sei degno: hai fatto l’irreparabile”. Poi ancora “non meriti di essere senegalese“.

“Non avevi altro da fare che fare del male alla gente che ti ha accolto, che ti ha dato una casa, un lavoro, una moglie, dei figli, un futuro? Con quell’autobus hai dato fuoco al tuo futuro e con quel tuo gesto ignobile hai macchiato tutta la comunità senegalese che si dissocia”. “Chiedi perdono e paga – conclude l’uomo – Hai dimostrato solo i tuoi limiti, la tua maschera è caduta e le hai dato fuoco: abbiamo scoperto chi sei. Tutti i giorni portavi a scuola quei bambini, poi da orco volevi ucciderli. Quanto sono belli i figli, sono angeli: dovevi lasciarti morire nel rogo che hai appiccato”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta