x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Utero in affitto, la Cassazione si esprime: è reato anche gratis

Voce Contro Corrente

Utero in affitto, la Cassazione si esprime: è reato anche gratis

mercoledì 06 Febbraio 2019 - 10:11
Utero in affitto, la Cassazione si esprime: è reato anche gratis

Che sia a pagamento o gratis non importa: l’utero in affitto è e resta reato. A dirlo è la Corte di Cassazione.

In Italia l‘utero in affitto è un reato. Questo è un dato di fatto: la discriminante non sono i soldi, ma il fatto che non possa essere in nessun caso contemplabile l’idea di una madre presa in prestito.

A ricordare agli italiani come stanno le cose ci ha pensato la sesta sezione penale della Corte di Cassazione, che ha condannato una coppia di Napoli ricorsa a una madre surrogato e ha punito anche quest’ultima. Ai tre è stato imputato il reato di “affidamento a terzi di un minore”, che viola la legge 184/1983.

Proprio secondo questa normativa l’utero in affitto è un reato anche se la madre naturale non viene pagata. I tre hanno pagato il ginecologo, complice della vicenda, con 30mila euro.  I giudici della Corte hanno non solo sottolineato che la pratica viola le norme di legge in materia di adozione, ma può essere punita con la reclusione da uno a tre anni.

Nessuno può sostituire, in alcun modo, l’adozione o la nascita naturale. In nessun caso è concesso ricorrere a una terza madre, usandola né più né meno che come un’incubatrice.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta