x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Eutanasia, Corte di Strasburgo accusa il Belgio: “Vita non rispettata”

Voce Contro Corrente

Eutanasia, Corte di Strasburgo accusa il Belgio: “Vita non rispettata”

martedì 08 Gennaio 2019 - 16:17
Eutanasia, Corte di Strasburgo accusa il Belgio: “Vita non rispettata”

Un nuovo caso scuote l’Europa

Il governo del Belgio dovrà rispondere davanti alla Corte europea dei diritti dell’uomo, per non aver rispettato il principio di salvaguardia della vita. La notizia, battuta dall’Ansa, riguarda il caso del chimico belga Tom Mortier che aveva accusato lo stato circa sette anni fa. Nel 2012, la madre dell’uomo, affetta da depressione, era stata sottoposta a eutanasia.

Secondo Mortier, durante le procudure a cui fu sottoposta la donna, non sarebbero state rispettate le clausole della legge sul fine vita, in vigore nel Belgio dal 2002: dito puntato contro la “non indipendenza della commissione che decide delle richieste d’eutanasia, dato che il medico che l’ha predisposta per la madre ne era anche il co-presidente e che la donna aveva donato 2’500 euro alla fondazione presieduta sempre dallo stesso dottore qualche settimana prima del suo decesso”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta