x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Elezioni regionali 2019: il centrodestra “prenota” il Piemonte

Voce Contro Corrente

Elezioni regionali 2019: il centrodestra “prenota” il Piemonte

martedì 08 Gennaio 2019 - 23:30
Elezioni regionali 2019: il centrodestra “prenota” il Piemonte

Pronta a cadere l’ultima “roccaforte rossa” del nord

Le elezioni regionali del Piemonte potrebbero riservare importanti sorprese. La tornata elettorale prevista per la prossima primavera, che andrà ad eleggere il nuovo governatore e il consiglio regionale sarà un test cruciale per la politica nazionale. Secondo i primi sondaggi circolati in questi giorni, il governo della regione potrebbe passare di nuovo nelle mani del centrodestra. Una prospettiva, questa, che completerebbe l’acquisizione del nord Italia, da parte della coalizione formata da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Secondo l’accordo siglato fra i tre alleati, l’aspirante governatore sarà un esponente di Fi: starebbe infatti già scaldando i motori Alberto Cirio, attualmente eurodeputato azzurro. I sondaggi prevedono un exploit della Lega, che dovrebbe raccogliere qualcosa come il 35% dei consensi. Molto staccate invece Forza Italia (al 9%, ma potrebbe beneficiare di un effetto trascinamento dal candidato) e Fratelli d’Italia, al 4%. Complessivamente, quindi, l’alleanza raggiungerebbe quota 48-49%, sfiorando la maggioranza assoluta.

Nel centrosinistra è panico da rielezione. Sono lontani i tempi in cui Sergio Chiamparino conquistò agevolmente la presidenza, staccando di oltre venti punti gli avversari. Il Pd, che ricandiderà il governatore uscente, dovrebbe attestarsi intorno al 20% e raggiungere il 25, insieme agli alleati.

Aperta la partita anche per il Movimento 5 Stelle, che dal 2016 guida il capoluogo di regione, Torino. Il candidato grillino sarà Valter Boero e le liste pentastellate dovrebbero giocarsi la seconda piazza con il Pd, essendo stimati oggi fra il 20 e il 25%.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta