Ambiente

164 milioni per la mobilità sostenibile: sbloccati i fondi green

Sergio Costa: «Crediamo che sia importante cambiare il modo di spostarci per cambiare il Paese».

«Ecco: bisogna puntare a migliorare la qualità della vita e dell’aria nelle città», così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, in un post su Facebook, annuncia la pubblicazione dell’elenco di tutte le città che potranno usufruire dei fondi per realizzare i progetti di mobilità sostenibile presentati al dicastero qualche tempo fa.

Si tratta di 164 milioni di euro per 81 comuni italiani che potranno così mettere in atto pratiche benefiche per l’ambiente al fine di ridurre il congestionamento quotidiano che tanto sporca l’aria che respiriamo.

LEGGI ANCHE: Surriscaldamento globale, gli italiani mangiano sempre più gelato.

Il ministro Costa.

Via libera, dunque, a percorsi ciclabili e pedonali, servizi di mobilità condivisa, opere per l’integrazione modale, trasporto collettivo, mobility management, sistemi Its (per l’infomobilità), servizi di accompagnamento, moderazione del traffico.

Se si vuole cambiare il Paese è necessario cambiare anche il modo in cui ci spostiamo, sottolinea il ministro Costa.

«Non sono fondi nuovi, ma è bello sbloccare l’iter amministrativo per realizzare piste ciclabili, incrementare il car pooling, il bike sharing: insomma tutti gli strumenti di mobilità sostenibile per i tragitti casa-lavoro e scuola-lavoro. È lì che bisogna agire se vogliamo davvero costruire alternative green».

Complessivamente sono state 114 le richieste di finanziamento giunte al Ministero dell’Ambiente. Tali progetti sono stati esaminati da una apposita ‘Commissione di valutazione’.

Gina Lo Piparo

LEGGI ANCHE: Yaravirus, di cosa si tratta?

Tag

Gina Lo Piparo

Laureata in Scienze dell'antichità, ama la natura, i viaggi, la poesia, l'arte, la scrittura e Dio, fonte di tutte queste cose. Missionaria, crede nei valori cristiani, che intende come uno stile di vita concreto, reale e rivoluzionario.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close