15enne stuprata a Bolzano: caccia a due 20enni nigeriani, autori della violenza

di VoceControCorrente

Stava tornando a casa da scuola, è stata stuprata lungo la passeggiata del fiume Isarco. Gli autori sarebbero due 20enni nigeriani.

Erano da poco passate le due del pomeriggio del 6 maggio quando una 15enne è stata stuprata a Bolzano. Stava tornando a casa da scuola e si trovava lungo la passeggiata del fiume Isarco, nei pressi dello stadio Druso.

La ragazzina è stata accerchiata, spintonata tra i cespugli, aggredita e violentata. Il tutto sotto la pista ciclabile. All’inizio si pensava a una persona a lei vicina.

La ragazza è in ospedale sotto choc e solo nelle scorse ore è riuscita a dare delle risposte più lucide alle forze dell’Ordine, che lei stessa aveva chiamato dopo lo stupro.

A stuprarla sarebbero stati due 20enni di origine africana, probabilmente nigeriani. La procura di Bolzano ha aperto un’inchiesta e sta cercando di fare luce su quanto accaduto.

La polizia ha anche acquisito le immagini delle telecamere di sicurezza vicine alla zona dove sarebbe avvenuta la violenza. Nel punto preciso, purtroppo, non esiste la videosorveglianza.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un 'Mi Piace' sulla nostra pagina Facebook!

Articoli Correlati